SECCI Significato

Per informarsi sulle caratteristiche di un finanziamento, prima di sottoscriverlo, uno strumento utile è il SECCI. Scopriamo insieme cosa significa questa sigla.

Che cos’è il SECCI?

Dal 1° giugno 2011, per obbligo di Legge (D.lgs. n. 141/2010), al consumatore deve essere fornito il cosiddetto SECCI (Standard European Consumer Credit Information) ovvero un documento precontrattuale che fornisce informazioni sui vari prodotti di credito che il cliente può richiedere. 

Il documento in analisi è noto anche con il nome di IEBCC, e viene fornito gratuitamente da banche e finanziarie nel momento in cui un soggetto ne faccia richiesta. 

Si può richiedere facilmente presso una qualsiasi sede di agenzia e deve obbligatoriamente essere rilasciato, per allinearsi all’obiettivo di tutela del cliente e alla politica di trasparenza.

SECCI Significato

Quali informazioni contiene il SECCI?

La lettura del documento è molto intuitiva e le informazioni sono divise, indicativamente, in tre sezioni. 

 

Prima parte

Sono raccolte tutte le informazioni generali sul prodotto finanziario 

  • Tipo di prodotto;
  • Nome della banca o della finanziaria coinvolta;
  • Importo rilasciato e durata del finanziamento;
  • Numero e ammontare delle rate;
  • Condizioni di utilizzo del denaro;
  • Finalità del prestito (se prestito finalizzato);
  • Garanzie aggiuntive richieste (qualora presenti).

Seconda parte

Si parla nello specifico dei costi del finanziamento e dei tassi ad esso applicati. 

È in questa sezione che ritroviamo le necessarie percentuali di interesse applicate (TAN e TAEG). In particolare, sono proprio questi tassi a far emergere le differenze tra le offerte proposte dalle varie agenzie.

Terza parte

Infine, in quest’ultima parte ci si rivolge direttamente al consumatore elencandone i propri diritti (es. diritto di recesso) ma anche i rischi che derivano da un possibile ritardo nel pagamento o da un mancato rimborso delle rate. 

Informazioni aggiuntive

Si possono trovare anche alcune notazioni specifiche, diversificate da banca a banca:

  • In caso di finanziamento con destinazione estera, verranno aggiunte in conclusione anche le informazioni riguardanti: la lingua con cui si compilerà il contratto, la giurisdizione di competenza, le referenze dell’Albo ed anche le modalità per effettuare un possibile ricorso;
  • Informazioni sulle modalità di stipula del contratto (ad esempio, online o in sede).

Hai una domanda? Lascia un commento qui sotto
Tirisponderà un nostro esperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Richiedi un prestito con Cessione del Quinto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram